Skip to content

Autore: admin

APPLICAZIONE PER I TRASPORTATORI

TA Easy Folder per i trasportatori è l’applicazione «easy» . Facile da utilizzare perché non necessita di alcun apprendimento tecnico. Semplice da installare non richiede alcuna modifica della struttura informatica già in uso. I documenti di trasporto sono strumenti indispensabili nel business di un trasportatore. Ad ogni spedizione, possono infatti essere associati numerosi documenti la cui gestione corretta è fondamentale per l’emissione delle fatture ai clienti. La documentazione di trasporto è prodotta dal gestionale del trasportatore e viene stampata su carta per essere consegnata ai diversi vettori. I documenti di norma riportano un barcode che traccia il cliente, la spedizione, etc., per identificare la specifica consegna o il ritiro. Ogni giorno il trasportatore deve gestire un’importante mole di documenti firmati dai vari vettori. Un operatore del trasportatore deve raccogliere i documenti, ordinarli e riporli uno a uno su un sistema MFP che li scansisce per depositarli in una cartella di transito. Successivamente, nella cartella di transito, l’operatore dovrà leggerli singolarmente per poterli a sua volta spostare in archivio. Il processo di gestione si può concludere con l’inoltro via mail al cliente del documento di avvenuta consegna.

La stampante nell’era post-pandemica

Stampanti da ufficio mini multifunzione per l’ufficio post pandemico

Le stampanti da ufficio Triumph Adler Mini Multifunzione offrono alle aziende l’opportunità di tagliare i costi pur mantenendo tutte le funzionalità indispensabili.

Queste “stampantine” ovviamente possono essere assistite da remoto e hanno un maggior rispetto dell’ambiente rispetto alle loro sorelle maggiori.

Un certo ritorno alle stampanti più piccole si è registrato con l’attuazione negli uffici delle misure anti Covid. Le tradizionali multifunzione infatti hanno dimostrato molti limiti durante l’emergenza causando diversi problemi per le infrastrutture ICT delle aziende.

In un mondo dove lo smart working è esploso prepotentemente e quando si torna in ufficio in presenza bisogna farlo cevitando gli assembramenti e mantenendo le distanze le stampanti multifunzione classiche hanno mostrato i propri limiti.

In ufficio, negli ultimi anni si erano sostituite le vecchie stampanti da scrivania ad uso individuale, con un minor numero di stampanti multifunzione ipertecnologiche e con altissime prestazioni.

Nei luogi dove venivano però collocate ora si creerebbero assembramenti non compatibili con le procedure post pandemiche.

In smart working invece, venivano perlopiù utilizzate stampantine ink jet da home office o piccole stampanti laser non non adatte a un uso professionale come la fondamentale ormai funzionalità di copia in formato digitale pdf. Non parliamo poi dei costi delle cartucce di ricambio, altissimi e che vengono poi rigirate all’azienda.

Qual’è allora la soluzione migliore in termini di stampanti per ufficio moderne?

La soluzione giusta è quella di dotarsi di stampanti professionali da scrivania e mini multifunzione ad uso di singoli utenti. In questo modo si recupera la funzionalità della classica stampante da tavolo in ufficio perfetta anche per l’home office. Le performance sono alte, comprese le automatizzazioni, a costi e contratti già previsti dagli uffici acquisti senza sorprese e con cartucce che durano anche 5 volte quelle delle stampanti consumer. Quindi rispettano molto di più l’ambiente.

Perché le Multi Function Printers centralizzate non sono più così convenienti?

Dieci anni fa le aziende hanno intrapreso progetti di ottimizzazione delle stampanti passando dalle costose stampanti da scrivania a quelle  ad alte prestazioni posizionati in comune tra più uffici.

E’ vero che così si è riusciti a ridurre il costo copia e a dare in outsourcing la gestione del parco macchine ma oggi con tutti i lavoratori totalmente o parzialmente in smart working, questa soluzione non è più nè efficace ne efficiente.

Infatti oltre alle stampe che i dipendenti fanno a casa quando sono in smart working si aggiungono quelli dei vecchi contratti delle multifunzione che prevedevano minimi garantiti di copie inclusi nel canone che oggi non sono stati utilizzati.

Perché le stampanti consumer non sono adatte allo smart working?

La tipologia più diffusa di stampanti a casa è quella delle stampanti a getto di inchiostro. Costano meno all’acquisto e sono molto semplici da usare. Vanno bene giusto per gli sporadici usi domestici, come stampare le fotografie, ma non certo per le attività del business, che hanno tutt’altra dimensione.

I Minus delle stampanti da home office

  • le cartucce si consumano in fretta
  • costano moltissimo
  • gli importi che i lavoratori riaddebitano alla propria azienda cominciano ad essere ingenti (e spesso nell’importo sono comprese le stampe ‘private’).
  • i tecnici informatici delle aziende non sono in grado di dare assistenza ai marchi consumer

Solo le stampanti da tavolo professionali e le mini multifunzione Triumph Adler, distribuite in esclusiva sul territorio nazionale da TADI, sono la risposta alle esigenze del nuovo scenario del lavoro. La gamma di prodotti si presenta con totale di 28 modelli tra stampanti e sistemi multifunzione del formato A4.